Festa di compleanno Milano sui Navigli per respirare la tradizione più vera e profonda della città. La scelta è sicuramente perfetta e noi vi daremo consigli preziosi su come e dove festeggiare il vostro evento.

Informazioni serate e locali sui Navigli chiamando il numero +39 3384085619 

DESCRIZIONE DEI NAVIGLI ..

I Navigli a Milano sono stati luoghi d’incontro, canali di scambio, linfa per il commercio, fonte d’ispirazione artistica. Oggi rimangono i circoli, le trattorie, gli studi dei pittori che si avvicendano di generazione in generazione, le opere d’ingegneria idraulica come i ponti levatoi, le chiuse e le dighe, a testimoniare e a continuare l’esperienza di secoli. Alzaia naviglio pavese, Alzaia naviglio grande, la Darsena, Ripa di Porta Ticinese, sono forse le zone più vitali della città. Qui ci sono i pub, i locali notturni, le birrerie, i ristoranti e le enoteche. Nei giorni di festa non sono rari i mercati dell’antiquariato, del modernariato e dell’arte in generale e i primi giorni di primavera c’è la festa dei fiori, antica tradizione che si ripete ogni anno a confermare, una volta di più, che a Milano la vita comincia sui Navigli. Il percorso termina qui, ma i navigli proseguono e s’inoltrano nel vigevanese e nel magentino, tra ville, castelli e borghi.

Il tratto tra Milano e Gaggiano è forse uno dei tratti più interessanti dei possibili percorsi lungo i navigli. Nei circa dieci chilometri che separano la Darsena dal centro di Gaggiano di cose da vedere ce ne sono davvero molte, e le soste a volte diventano irrinunciabili.

Chi preferisce fare le cose con calma può persino salire sul battello che ogni domenica serve questo tratto. Lungo il canale si trovano fornaci, filature, tintorie, concerie, cartiere sorte sul finire del XIX secolo.

LA NOSTRA PORTA TICINESE ..

Il quartiere ticinese, da dove parte il nostro percorso, è un tipico quartiere di ringhiera dove le case sono rimaste inalterate negli anni. Questa un tempo era una zona popolare, animata da mercati e negozietti. Ora è diventata una zona molto in, frequentata da artisti, modelle, universitari e giovani rampolli della società bene. Ma l’atmosfera che si respira è unica, poiché di fianco a locali di tendenza ci sono ancora le ultime botteghe artigianali, i cortili delle case risplendono spesso di colori accesi e curiosando qua e là si può certamente scorgere qualche pittore concentrato sul lavoro. Alle rive dei Navigli vivevano lavoratori e artigiani. Oggi i laboratori artigianali e antichi lavatoi, coperti di tetti di legno ricordano di una Milano scomparsa.

LE VERE OSTERIE E TRATTORIE SUI NAVIGLI ..

Di colpo il paesaggio cambia: stiamo attraversando l’area dismessa dell’ex fabbrica di porcellane Richard Ginori. Un complesso monumentale, lungo quasi un chilometro, e che affascina per via di quell’aria sinistra fatta di vetri rotti, camini spenti e ferro arrugginito. Un tempo, assieme alla Veglia Borletti, era l’orgoglio della Milano che lavora. Le prime osterie qui sono nate grazie agli artisti e agli operai che di giorno lavoravano alacremente, chi dipingeva e chi batteva il martello, poi la sera facevano baccano assieme. Si passa oltre e, dopo un paio di chilometri di campagna, si arriva a Gaggiano. Un tempo era il quartiere dormitorio per gli operai che lavoravano alla costruzione dei navigli. Gaggiano gode da pochi anni di nuovo splendore.

Il comune ha infatti ristrutturato tutte le case che si addossano al naviglio, restituendo loro gli antichi colori accesi. Dalla barca che le costeggia lo spettacolo è notevole. Le facciate arancioni, gialle, rosse, si riflettono nell’acqua e l’acqua le fa brillare. Per lo sviluppo del nucleo storico di Gaggiano, costituito da dimore signorili e case a corte allineate lungo le sponde del Naviglio Grande, fu determinante proprio la presenza di questa importante via d’acqua, che fin dal 1278 venne a collegare l’abitato a Milano. Rimasto sostanzialmente inalterato fino alla fine dell’ottocento, il centro storico cominciò dapprima ad espandersi verso nord, occupando nei primi decenni del novecento l’area compresa tra il naviglio e la ferrovia.

IL TOP E’ SEMPRE L’APERITIVO ..

Gli storici canali scavati nei dintorni di Milano che oggi sono un vivace centro di cultura, locali con aperitivi e vita notturna. E credeteci che il famoso happy hour è veramente il top.

La zona dei Navigli è caratterizzata dalla presenza, anche come residenti, di tanti artisti e musicisti che, insieme alla presenza di numerosi locali e ristoranti, fanno di questa zona di Milano un vero e proprio centro artistico e culturale. Numerosi sono i Milanesi ed i turisti che li frequentano grazie all’area chiusa al traffico nei mesi estivi ed alle numerose attrattive presenti tutte le sere.

TANTISSIMI EVENTI NEL PERIODO ESTIVO ..

Tantissimi gli eventi e le manifestazioni durante tutte le stagioni, concertisagrefiere e mostre, con la bella stagione si accende la vita notturna sui navigli, vita che è già ben viva dalla primavera, complici le serate miti che invogliano a stare fuori. Se a Primavera è d’obbligo l’aperitivo seduto o in piedi, da Giugno poi si in quarta con le Feste Estate sui Navigli … tra queste vi proponiamo:

Il Mercatino di antiquariato l’ultima domenica di ogni mese

Il Salone Nautico
 NavigaMI che si svolge in Primavera

La Fiera di Senigallia 
è un tradizionale appuntamento con il mercatino di anticaglie e abbigliamento

Il Cimento Invernale è la storica gara di nuoto che si svolge nei mesi più rigidi, centinaia di temerari sfidano il freddo delle acque dei navigli in questa rievocazione storica

LA MOVIDA SERALE ..

La vera movida di Milano da generazioni in generazioni nasce e si svolge tutta sui Navigli con grande affollamento prevalentemente nei numerosi locali, pub, trattorie, osterie tipiche e ristoranti. Sono presenti tantissime birrerie disco pub aperti sino alle ore più piccole, mentre l’aperitivo happy hour per i numerosi stranieri qui è un vero mito e come sempre si protrae ben oltre l’ora di cena sostituendola del tutto. Per gli amanti invece della cena, ampia la scelta di ristoranti, compresi etniciinternazionali fusion, ma noi vi consigliamo una delle molte trattorie osterie classiche con cucina Milanese.

LE DISCOTECHE ..

Chi vuole movida e vita notturna dopo prosegue la serata in uni dei tanti pub o discoteche che offrono bellissime serate con programmazione artistica e musicale straordinaria. Ebbene si si passa da musica dal vivo con famosi gruppi live sino ai dj set con musica di ogni genere, si spazia tra hip hop, rnb, reggaeton, revival, commerciale ed immancabile il rock. Tanta gente, milanesi e turisti, tante occasioni per divertirsi e fare nuove ed interessanti conoscenze e come si dice da queste parti si tira tardi perché sui Navigli la notte é sempre la più bella, affascinante e magica al mondo. Ultima arrivata ma non per importanza, anzi, il Bobino Navigli Milano.

Forse ci siamo dilungati ma credeteci che così quando alzerete i calici all’insù per brindare al vostro compleanno godrete anche di questa atmosfera unica e magica che solo i Navigli di Milano possono regalare.